L’immigrazione è uno dei temi più caldi e controversi della nostra contemporaneità, un terreno scivoloso e conflittuale alimentato spesso da cattiva informazione, superficialità e mala fede. La rivista Internazionale da tempo è in prima linea nella promozione di un dibattito serio, rigoroso e approfondito su quella che è forse la sfida più importante di oggi. Oggi propone l’iniziativa “Tre cose da sapere sull’immigrazione“, ideata a Roma in collaborazione con la libreria Tuba Bazar: un ciclo di incontri a cura di Annalisa Camilli che vede la partecipazione di intellettuali, politici, giornalisti e artisti italiani e stranieri.

La Fondazione Pianoterra ha scelto di sponsorizzare questa iniziativa, nella convinzione che fare informazione e cultura sia di fondamentale importanza nel contrasto a ogni forma di pregiudizio. Solo accettando la complessità del tema delle migrazioni, a partire dai suoi falsi miti, sarà possibile smontare gli aspetti più pericolosi della retorica xenofoba e razzista, i cui effetti ricadono in primo luogo e con maggiore violenza su individui e comunità tra le più fragili e vulnerabili.

Gli incontri si terranno tra maggio e giugno nel quartiere romano del Pigneto, presso il Nuovo Cinema Aquila e la Biblioteca Goffredo Mameli, e partiranno da tre affermazioni spesso alla base del risentimento anti-immigrati: gli immigrati ci rubano il lavoro? Gli immigrati minacciano la nostra identità? Gli immigrati sono pericolosi? Anche i più piccoli saranno convolti in momenti di riflessione con due laboratori pensati apposta per loro.

Di seguito il programma dell’iniziativa. Non mancate!

Tre cose da sapere sull'immigrazione